Lettera congiunta Sinpref –AP ad Alfano sull’emergenza profughi.


 


Comunicato n. 41-14
                                                                                                                                    
Roma, 4 settembre 2014 

 
Lettera congiunta Sinpref –AP ad Alfano sull’emergenza profughi.
Nell’ambito delle iniziative europee per la difesa della frontiere non si dimentichi l’aspetto, ugualmente urgente, della gestione dei profughi da parte delle Prefetture.

 
Cari colleghi,
a latere delle iniziative condotte in Europa dal Ministro Alfano per affrontare, in sinergia con la Commissione e gli altri Stati Membri, l’emergenza profughi, abbiamo ritenuto opportuno inviargli una lettera in cui segnaliamo l’ormai insostenibile situazione che stanno vivendo le prefetture, responsabili dell’accoglienza dei profughi sul territorio provinciale di competenza.
Abbiamo voluto sottolineare come, da gennaio ad oggi, si sia verificata un’escalation del coinvolgimento delle prefetture nella gestione di questa epocale emergenza, per la quale inizialmente i competenti uffici del ministero chiedevano soluzioni temporanee per i primi profughi, in attesa dell’avvio dei tradizionali canali di accoglienza dei richiedenti asilo – S.P.R.A.R. in primo luogo.
Ad oggi il sistema che coinvolge le prefetture, e che molto spesso prevede dal centro l’invio di un semplice avviso circa l’arrivo di un numero di migranti, non ha subito rilevanti modifiche. E ciò che preoccupa maggiormente è l’assenza di qualsiasi voce, nelle diverse sedi istituzionali come anche sulla stampa, relativamente alla ricerca ed individuazione di soluzioni alternative in grado di alleviare la pressione ormai insostenibile che grava sulle prefetture.
 
Si parla di Frontex Plus, di risorse per il pattugliamento delle coste, ma non viene spesa neanche una parola  su come le prefetture ed i suoi funzionari, a costo zero e a prezzo altissimo delle proprie ferie, del proprio tempo libero nonché della gestione del carico di lavoro ordinario, che non per questo viene ridotto, affrontano efficacemente l’emergenza.
 
Su quanto viene fatto, dalla capacità di gestione dell’emergenza, alla sensibilità ed efficacia con cui viene mantenuta la sinergia con gli enti locali e la società civile, non è stata proferita alcuna parola dai vertici del Viminale. Mentre si continua ad assistere alle più varie campagne discriminatorie dell’istituto prefettizio, fino all’ultima notizia della presentazione di un referendum per l’abolizione delle prefetture!
 
La verità è che non sappiamo valorizzare quanto di buono facciamo tutti i giorni sul territorio; si è abituati ad attaccare le inefficienze e gli errori per tacere ogni buona pratica, ogni esempio di devozione al proprio servizio!
 
Con la lettera congiunta Sinpref – AP al Ministro Alfano vogliamo ricordare come, parallelamente alle iniziative – fondamentali – portate avanti in sede europea, non può dimenticarsi il pressante problema dell’attuale gestione interna dei profughi nonché degli sforzi compiuti dalle prefetture.  Il problema deve essere portato in evidenza in tutte le sedi istituzionali, europee ed nazionali, e deve essere accompagnato dall’individuazione urgente di nuove forme di gestione, come anche di nuove risorse!! Non possiamo continuare ad incamerare competenze senza ottenere in cambio di riconoscimenti ed incentivi.
Vi aggiorneremo tempestivamente del riscontro da parte del Ministro, cui abbiamo chiesto un incontro urgente. Intanto invitiamo i colleghi in sede, coinvolti nella gestione dell’emergenza profughi, a segnalarci tutte le problematiche affrontate in questi mesi, come anche le inefficienze e storture riscontrate. Ogni vostra testimonianza è una fonte preziosa di informazioni per avviare un’iniziativa ragionata e consapevole sul tema ed individuare al più presto ad una soluzione sostenibile. Scriveteci ad info@sinpref.it
Cordiali saluti
 
                                                           Il Presidente
                                                      Claudio Palomba

Cerca
inserire nell'apposito spazio il testo da cercare
Struttura territoriale